Primo soccorso

Cerotti e bendaggi per il primo soccorso: scopriamone le varie tipologie

Medicare e coprire una ferita sono dei passaggi molto importanti per evitare che essa si infetti e dia vita ad altri gravi problemi di salute. Nella vita di tutti i giorni può capitare di ferirsi in modo più o meno lieve in tantissime maniere, ma non sempre si è nelle condizioni di potersi rivolgere immediatamente ai sanitari per ottenere assistenza.

Per questo e per altri motivi è importante conoscere il metodo più efficace per correre ai ripari e per disinfettare e coprire correttamente la ferita, che sia tua, di un tuo familiare o di qualcun altro. Alcol, rimedi naturali, bendaggi, garze imbevute e cerotti medicati sono solo alcuni dei metodi più comuni per trattare le ferite superficiali e di natura lieve.

È importante ricordare che per evitare infezioni o ulteriori problemi, dopo il primo soccorso è comunque consigliato rivolgersi al personale sanitario. Anche perché non sempre il cerotto o i rimedi fai da te possono essere sufficienti per risolvere totalmente il problema, specie se si tratta di una ferita più grave e profonda.

Fatta questa necessaria precisazione, questa breve guida ti aiuterà a scoprire quali sono i cerotti ed i bendaggi più idonei al primo soccorso e come usarli correttamente.

Cerotti e bendaggi: cosa sono?

I cerotti sono dei prodotti medici ad uso cutaneo che si applicano sulla pelle in caso di ferite evidenti e non gravi. Si tratta, infatti, di una striscia con adesivo solitamente plastificata che contiene anche una piccola garza, la cui funzione è quella di coprire la ferita, evitare infezioni e, soprattutto, bloccare la fuoriuscita del sangue per facilitare la guarigione.

Per applicare un cerotto basta, quindi, posizionare la striscia nella zona di pelle vicino alla lesione e poggiare la garza sopra la parte della pelle da far guarire. Attenzione: ricordati di non mettere la parte adesiva sulla zona ferita, men che meno su occhi o altre parti delicate del corpo.

Facili e immediati da usare, i cerotti sono un prodotto di primo soccorso che non deve mai mancare nelle case di tutti.

I bendaggi, invece, sono delle fasciature usate sia come supporto al cerotto che per curare una lesione di natura più grave. Infatti, i bendaggi hanno per lo più scopi di copertura, contenzione o compressione e si usano a livello medico ed infermieristico per traumi più evidenti.

Ovviamente, laddove necessario, puoi fare delle piccole fasciature anche se non sei un medico o un infermiere. Infatti, i bendaggi sono molto utili per stabilizzare le articolazioni, ma anche per ridurre il gonfiore delle lesioni e tamponare il sangue. Perciò, saper realizzare dei bendaggi fai da te, può rivelarsi un ottimo modo per svolgere alcune manovre di primo soccorso in caso di necessità.

Le tipologie di cerotti e bendaggi

In commercio puoi facilmente trovare tantissime tipologie di cerotti e bendaggi ed è possibile ordinarli comodamente anche online, senza bisogno di recarsi in farmacia o al supermercato e fare lunghe code di attesa.

Trasparenti, colorati, di varie forme e dimensioni, antinfiammatori, medicanti e cicatrizzanti: esistono cerotti per ogni tipo di lesione o lacerazione, ti basterà scegliere la tipologia più utile per te.
Per esempio, per tagli e ferite superficiali, potrai tranquillamente usare i cerotti classici, che non contengono medicamenti. Sono, quindi, le classiche fascette con garza e adesivo che si applicano in prossimità del taglio per evitare infezioni e favorire la cicatrizzazione.

Rotondi, rettangolari o quadrati, sono disponibili in varie forme e dimensioni. Inoltre, per i bambini, è anche possibile acquistare cerotti colorati o con stampe di animali o personaggi dei cartoni animati, che sono resistenti all’acqua e al sudore e, grazie all'adesivo, sigillano la ferita ma si staccano poi senza causare dolore.

I cerotti medicati, invece, sono composti da una garza che contiene una certa quantità di farmaco che rilascia in modo controllato ma costante non appena viene applicato sulla ferita.
A seconda del tipo di ferita su cui devi applicarli, potrai acquistare cerotti medicati di vario tipo, come per esempio i cerotti antidolorifici o antinfiammatori. Particolarmente indicati per ferite più profonde, questi cerotti sono ottimi per stimolare la cicatrizzazione delle lesioni, poiché garantiscono una guarigione più veloce, evitando le infezioni e mantenendo la ferita protetta e asciutta.

Potrai usare cerotti antinfiammatori, inoltre, anche per ridurre il fastidioso dolore causato da leggere contratture, come il torcicollo, oppure problemi reumatici e dolori alla schiena o articolari. Infatti, questi cerotti contengono un principio attivo che va a trattare la zona interessata e riduce l’infiammazione. Perfetti anche come antidolorifici, possono essere utilizzati anche per strappi muscolari e lievi contusioni.

Le bende, invece, sono fatte di garza e altri materiali resistenti e sono l’ideale per fasciare l’area intorno alla ferita. Con fasciature a otto, circolari, a spirali o a spiga, esse possono essere usate anche come protezione ulteriore per la tua medicazione con cerotto.