Bucato

Vuoi avere un bucato fresco e profumato? Ecco i prodotti consigliati

Come ottenere un bucato fresco

Avere un bucato fresco e profumato non è sempre semplice. Può capitare spesso, infatti, che i tuoi capi non risultino deodorati, nonostante il lavaggio frequente. Questa problematica potrebbe presentarsi per molteplici cause che dipendono ad esempio dal tipo di detersivo usato, dal livello di pulizia del cestello della lavatrice, che potrebbe essere intasato oppure semplicemente dal ciclo di lavaggio impostato, soprattutto nei casi di bucato molto sporco.

Tuttavia, per rendere i tuoi capi più profumati, potrebbero venirti in soccorso alcuni prodotti specifici, oltre che una serie di trucchi da utilizzare per conservare il loro profumo il più a lungo possibile.

Il primo suggerimento è quello di lavare immediatamente il bucato bagnato o umido: se non viene lavato e lasciato asciugare, dopo pochi giorni rischia di emanare un cattivo odore. Ricorda inoltre di non lasciare i tuoi capi ammucchiati all'interno del cesto della biancheria sporca per troppo tempo: è importante cercare di lavarli quanto prima per evitare la possibile formazione di muffa e di odori indesiderati.

I prodotti alla base di un bucato pulito e profumato: i detersivi

Nel mercato puoi trovare davvero tantissimi formati e prodotti diversi per quanto concerne la pulizia del tuo bucato. I formati più utilizzati sono quelli in polvere, in capsule oppure liquidi. Alcuni detersivi e additivi sono creati nello specifico per capi colorati, bianchi, sintetici oppure di cotone, lana e delicati.

Il detersivo liquido è in grado di rimuovere le macchie, rispettando le tonalità dei capi e aumentando allo stesso tempo il grado di bianco. Grazie alla sua azione potrai inoltre avere dei capi profumati. Ai prodotti liquidi viene riconosciuta inoltre una maggiore duttilità.

Il detersivo in polvere, invece, è il migliore per rimuovere lo sporco ostinato. Il suo funzionamento riesce a mantenersi inalterato anche nel momento in cui si procede con i lavaggi a basse temperature. Essi presentano poi un basso impatto ambientale in quanto non necessitano di conservanti.

Per lavare il tuo bucato potresti però valutare l'opzione di usare anche le capsule.
Questa scelta non si presenta come la più economica ma sicuramente è la più pratica, in quanto basterà inserire una o più capsule direttamente nel cestello, in base alla quantità di biancheria presente, senza altre preoccupazioni. Il suo potere pulente viene garantito sia sui capi colorati che bianchi mentre non assicura il massimo dei risultati con le basse temperature.

Ammorbidenti, additivi e smacchiatori: per un bucato impeccabile

Oltre ai classici detersivi, per rendere il tuo bucato ancora più profumato e fresco, puoi acquistare altri prodotti come l'ammorbidente e lo smacchiatore. L'ammorbidente si presenta oggi come un articolo molto diffuso e utilizzato. La sua principale azione non è però quella di pulire i capi ma solamente di farli risultare più morbidi e profumati.

In alternativa all’ammorbidente è possibile usare le essenze profumate, prodotti specifici per profumare i tuoi capi in lavatrice, a basse temperature, e compatibili con qualsiasi tipo di tessuto, anche quelli tecnici.

I prodotti sbiancanti, necessari per eliminare le macchie più ostinate, puliscono invece a fondo gli indumenti senza rovinarli. Penetrando nelle fibre sono in grado di donare maggiore lucentezza a tutti i capi senza però profumarli. Gli smacchiatori sono quindi sicuramente efficienti su bianchi e colorati ma sono da evitare su lana, seta e altri tessuti particolarmente delicati.

Anche i fogli cattura colore e sporco aiutano a mantenere i tuoi capi più brillanti e la lavatrice più pulita. Se vuoi ottenere un bucato pulito e super fresco ad ogni lavaggio conviene ad ogni modo ricordare di non caricare troppo il cestello e non esagerare con la quantità di detersivo e di ammorbidente utilizzati.

Pulizia profonda della lavatrice: sconfiggi per sempre i cattivi odori

Nel caso in cui la lavatrice dovesse emanare un cattivo odore il problema potrebbe derivare dal fatto che alcuni detergenti non riescano a sciogliersi completamente nel lavaggio, lasciando dei residui. A lungo andare questo potrebbe portare alla formazione di calcare che andrà poi eliminato con gli appositi additivi. 

Dopo diversi cicli di lavaggio o comunque almeno una volta al mese è bene poi effettuare una pulizia profonda della lavatrice effettuando un ciclo a vuoto ad alte temperature con prodotti specifici per la cura dell’elettrodomestico. Anche il filtro e la vaschetta vanno accuratamente puliti con prodotti anticalcare e antisporco.

Altri consigli utili per profumare il tuo bucato

I prodotti salva lana sono ottimi da utilizzare sui tessuti più delicati per i quali l’ammorbidente è sconsigliato, come tappeti, coperte di lana, tendaggi e capi preziosi quali pellicce e cappotti. Essi consentono di proteggere i capi più delicati, anche dal cattivo odore.

Nel caso in cui tu disponga dell'asciugatrice, per asciugare i tuoi vestiti, puoi aggiungere al suo interno i fogli profumati. Quest'ultimi riescono a profumare tutti i capi e a mantenerne i colori più brillanti.

Oltre a profumare la tua casa di vaniglia, iris, lavanda, patchouli, gelsomino, o di fiori primaverili, indossare un capo profumato ti farà sentire ancora più pulito e sereno ovunque tu vada. Non ti resta che seguire i nostri consigli e scegliere i prodotti per te più interessanti.